IL PRESEPE LIGNEO

Il presepe ligneo scolpito e dipinto Ŕ stato ritrovato in un ripostiglio della basilica ed Ŕ stato attribuito agli scultori Del Maino. Oggi sappiamo che l'opera Ŕ del 1473 ed Ŕ attribuita a Baldino da Surso.

Sappiamo dell'esistenza di un contratto da lui stipulato in data 8/4/1473 per la creazione di un presepe con San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista da collocare in basilica.

Sappiamo inoltre, che nel contratto Ŕ specificato che detto presepe debba essere in legno intagliato dipinto in color azzurro ed oro e che le figure debbano avere la grandezza di “un braccio", qui inoltre, vi Ŕ scritto: "L'opera, se fu davvero eseguita, non ci Ŕ rimasta".

Fino al 1965 si pensava che l'opera come detto in precedenza, fosse degli scultori Del Maino, fino a quando il Prof. Peroni disse che l'opera non Ŕ altro che una parte del presepe commissionato a Baldino da Surso.

L'opera Ŕ stata esposta nel dicembre del 1949 all'Angelicum di Milano e successivamente dal 21 ottobre 2005 al 29 gennaio 2006 ha fatto parte della mostra "Maestri della scultura in legno nel Ducato degli Sforza" che si Ŕ tenuta a Milano presso il Castello Sforzesco.
 
Il bassorilievo Ŕ stato restaurato nel 1980 da Eugenio Gritti restauratore di Bergamo.

© Copyright 2014 Basilica di San Michele Maggiore, piazza San Michele - 27100 Pavia (Italia)
Parrocchia: piazzetta Azzani, 2 - 27100 Pavia - Tel/Fax. 0382.26063